Stop alla vespa velutina

Una minaccia per gli apicoltori: tutti possono contribuire a prevenirne la diffusione
Vespa Velutina

La vespa velutina - o calabrone asiatico - è una specie esotica che, da alcuni anni, è presente anche in Italia. È dannosa per l'apicoltura perché è un predatore delle api e di altri insetti impollinatori. In alcuni casi può essere pericolosa anche per l'uomo e può danneggiare anche le produzioni agricole (vigneti, frutteti).

In primavera e in estate queste vespe, più piccole e scure delle vespe comuni, costruiscono nidi che è possibile individuare su alberi, tettoie, cornicioni.

Non solo apicoltori e agricoltori, ma anche i comuni cittadini possono contribuire a ridurne la diffusione imparando a riconoscerle e segnalandone la presenza alle associazioni locali di apicoltori o su un sito appositamente predisposto: http://www.stopvelutina.it/

Sullo stesso sito e nell'allegato sottostante è possibile saperne di più su questo insetto e come combatterlo.
Attenzione: non avvicinatevi troppo ai nidi e non tentate di distruggerli: può essere molto pericoloso; ma segnalateli agli esperti.

Allegato: 

Stop Vespa Velutina (806.35 KB - pdf)