Misure per evitare la diffusione del Coronavirus

24 Febbraio 2020

A seguito dell’aumento dei casi di Coronavirus in Lombardia, Veneto e Piemonte, e dopo alcuni casi registrati anche in provincia di Piacenza, la Regione Emilia Romagna ha emesso una serie di provvedimenti per evitare il diffondersi del contagio.
Tali misure sono state adottate anche nel nostro Comune e resteranno valide, salvo diversa indicazione, fino al 1 marzo 2020 compreso.

In particolare:

  • Sono sospese tutte le manifestazioni ludiche e sportive e gli eventi pubblici e privati che comportano l’aggregamento di molte persone sia al chiuso sia all’aperto.
  • Sono sospesi i servizi educativi dell’infanzia e le scuole di ogni ordine e grado, comprese università e corsi professionali, ad esclusione dei corsi di formazione specialistica per medici e professioni sanitarie.
  • Resteranno chiusi al pubblico musei e istituti culturali.
  • Sono sospesi i viaggi di istruzione in Italia e all’estero.

Per le persone che provengono dalle zone a rischio epidemiologico individuate dall’OMS, c’è l’obbligo di comunicarlo al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per il territorio, per l’adozione delle misure di permanenza domiciliare.

Alcuni provvedimenti riguardano anche le visite da parte di parenti e amici alle persone ricoverate in ospedali e residenze sanitarie, che dovranno essere limitate.

Il personale sanitario dovrà attenersi scrupolosamente alle misure di prevenzione delle infezioni per vie respiratorie e alla rigorosa applicazione delle procedure per la disinfezione degli ambienti.

Anche i mezzi di trasporto pubblico locale dovranno essere disinfettati giornalmente.

Si ricorda a tutti i cittadini che il Ministero della Salute ha stilato un decalogo di comportamenti da seguire per affrontare al meglio l'emergenza:

  1. Lavati spesso le mani.
  2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute.
  3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani.
  4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci.
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.
  6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.
  7. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate.
  8. I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi.
  9. Contatta il numero verde 1500 se hai febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni.
  10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus.

Oltre al numero verde 1500, attivo 24 ore su 24 per risponere a tutti i dubbi e fornire tutte le informazioni, il Ministero della Salute ha pubblicato sul proprio sito una sezione informativa con approfondimenti e tutti gli aggiornamenti e una pagina con le risposte alle domande più frequenti.

In allegato a questa notizia trovate:

  • L'ordinanza del Ministero della Salute.
  • L’ordinanza del Comune di Varano de' Melegari.
  • Il decalogo di buone pratiche fornito dal Ministero della Salute.

Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2020, 10:51