Affidamento personale delle ceneri

Di cosa si tratta

Dell'affidamento ai familiari delle ceneri derivanti dalla cremazione di un defunto, racchiuse in un'apposita urna cineraria sigillata e recante l'indicazione delle generalità della persona.

L'autorizzazione all'affidamento personale delle ceneri può essere rilasciata solo a privati residenti nel Comune di Varano de Melegari, indipendentemente dal luogo di decesso del defunto o di collocazione delle ceneri.

L'urna può essere consegnata ai familiari quando vi sia:

  • espressa volontà del defunto;
  • volontà del coniuge o del parente pi prossimo individuato secondo gli artt. 74 e segg. del Codice civile.

Quando, a seguito del decesso dell'affidatario o per un ripensamento da parte dello stesso, cessano le condizioni per l'affidamento, l'urna deve essere riconsegnata al Comune, che provvede a tumularla in un cimitero del territorio comunale, secondo le eventuali disposizioni di chi restituisce l'urna assumendosi le spese di tumulazione; oppure, in caso di mancata assunzione di tali oneri, a collocare le ceneri nello spazio del cimitero preposto a tale funzione.

La violazione anche di una sola delle prescrizioni contenute nelle leggi o nel provvedimento di affidamento, salvo che la fattispecie configuri reato di cui allarticolo 411 del Codice Penale, può dar luogo alla decadenza dell'affidamento con conseguente ritiro dell'urna e applicazione di una sanzione in base alla normativa vigente.

Modalita di richiesta

La domanda per l'affidamento personale delle ceneri deve essere presentata dalla persona che ha i requisiti per ottenere l'autorizzazione; va compilata utilizzando il modulo predisposto dallUfficio di Stato civile e indirizzata al Sindaco del Comune di Varano de Melegari.

Alla richiesta devono essere allegati tutti i documenti e atti comprovanti la volonta del defunto, che possono essere:

  • disposizione testamentaria;
  • dichiarazione autografa (da pubblicarsi come testamento olografo ai sensi dellarticolo 620 del Codice civile);
  • dichiarazione resa e sottoscritta nell'ambito delliscrizione ad un'associazione legalmente riconosciuta per la cremazione;
  • dichiarazione verbale resa in vita dal defunto. Quest'ultima viene provata mediante dichiarazione resa dal coniuge, ove presente, e da tutti i congiunti di primo grado (figli e genitori) di fronte a un pubblico ufficiale. La firma dei congiunti va autenticata ai sensi degli articolo 21 e 38 del D.P.R. 445/2000.

Tempi di risposta

I tempi dipendono dal periodo necessario per l'acquisizione dei documenti.

Costi

  • La domanda e il relativo provvedimento di autorizzazione sono soggetti al pagamento dellimposta di bollo. Se l'autorizzazioneè rilasciata in più originali, l'imposta di bollo assolta su ognuno di essi.

Normativa di riferimento

  • dPR 10 settembre 1990, n. 285 Regolamento di Polizia Mortuaria;
  • Legge Regionale 29 luglio 2000, n. 19 Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria;
  • dPR 3 novembre 2000, n. 396 "Regolamento per la revisione e la semplificazione dellordinamento dello stato civile, a norma dellarticolo 2, comma 12, della legge 15 maggio 1997, n. 127;
  • Legge 30 marzo 2001, n. 130 Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri.

ALLEGATI

UBICAZIONE
Via Martiri della Libertà, 14
Municipio – PIANO TERRA

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

  • Lunedì         8.30 – 10.30
  • Martedì       8.30 – 10.30
  • Mercoledì   8.30 – 10.30
  • Giovedì        8.30 – 10.30 e 15.00 – 17.00
  • Venerdì        8.30 – 10.30

AREA DI APPARTENENZA

Area amministrativa

RESPONSABILE

Dott.ssa Rossetti Barbara
Tel. 0525/550561
Email sersocia@comune.varano-demelegari.pr.it

PERSONALE DI RIFERIMENTO

Turni Valeria
Tel. 0525/550501
Email anagr@comune.varano-demelegari.pr.it

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

protocollo@postacert.comune.varano-demelegari.pr.it

Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2016, 09:06